77° ANNIVERSARIO DELLA BATTAGLIA DI EL ALAMEIN

PISA- Una vera e propria “onda amaranto” ha risposto all’invito di Aquila 1 a celebrare insieme ai paracadutisti in Armi la 77ma ricorrenza di El Alamein. Le tribune riservate al pubblico non sono riuscite a contenere i cinquemila paracadutisti ( forse più) che si sono dati appuntamento a Pisa, riempiendo anche gli spalti aggiuntivi montati nell’area dirimpetto alla tribuna d’onore; moltissimi hanno seguito l’evento in piedi , schierati lungo tutto il perimetro di piazzale El Alamein. Gli ospiti d’onore in tribuna erano davvero numerosi, dal Prefetto ai sindaci delle cittadine che ospitano i Reggimenti, ai comandanti militari di ogni reparto presente in città. La massima autorità militare era il Capo di Stato Maggiore dell’ESERCITO, generale di c.a. Salvatore Farina, accompagnato dal Comandante del Com.fop.nord generale di c.a. Amedeo Sperotto.
In piazzale era schierato anche il blocco dell’ultimo corso lanci, giunto alla fine di un lungo ed impegnativo iter addestrativo di specialità. Sei neo brevettati di loro, in rappresentanza di tutti gli altri, hanno avuto l’onore di ricevere il basco amaranto ed il loro brevetto dalle mani del Capo di SME, accolto dallo scrosciante applauso dei genitori a cui era stata riservata una tribuna.
Prima dell’inizio della Cerimonia, il Comandante della Folgore deposto una corona davanti all’ARA dei Caduti , assistendo alla benedizione del Cappellano militare. Poi è stata la volta dei Tedofori della Staffetta degli Ideali.
Un lancio perfetto ha dato l’ultimo valore aggiunto alla giornata in Onore e nel Rordo dei Leoni della Folgore di El Alamein

Fonte: congedatifolgore.com

Copyright 2014 Paracadutistiancona